Raggiunto l'accordo tra Russia e Ucraina per le esportazioni di grano

Una overview sulle tendenze in atto nel panorama delle commodity

.

Alimentari Energetici Non Ferrosi Grano Settimana Finanziaria Materie Prime

ENERGIA

Questa settimana il prezzo del petrolio ha oscillato intorno ai 100 dollari a barile. La scorsa settimana il presidente americano Joe Biden ha visitato il Medio Oriente ed in particolare l’Arabia Saudita per cercare di trovare un accordo sulla produzione di petrolio. Sembra però chiaro che i membri dell’OPEC non riusciranno ad aumentare la produzione più del previsto, almeno nel breve termine.
I prezzi di Brent e WTI questa settimana hanno comunque registrato un leggero aumento: segnano una variazione settimanale della media mobile a tre giorni del +2% e +1%.
Sul fronte del gas naturale questa settimana Gazprom ha riaperto le forniture attraverso il gasdotto Nord Stream, chiuso temporaneamente per manutenzione. In tutto ciò il prezzo del gas è diminuito, segnando una variazione settimanale della media mobile a tre giorni prossima al -5.5%.
La heatmap che segue riporta un overview dell'andamento dei prezzi dei prodotti energetici.

HeatMap dei prezzi degli energetici
HeatMap dei prezzi dei degli energetici

 

Come emerge chiaramente dalla heat-map, il prezzo del PUN elettrico italiano presenta una forte anomalia, registrando aumenti settimanali elevati sia nella media mobile a 3 giorni, sia a 30 giorni che a 180 giorni. Il problema non è solo italiano, ma un po' generale. Il forte caldo in Europa, da un lato, sta rendendo difficile la produzione di energia elettrica, dall'altro, aumenta la domanda. Il risultato sono prezzi del PUN mai prima sperimentati. In questa settimana il PUN ha registrato una media superiore a 500 euro/MWh.

Prezzo Unico Nazionale (PUN) dell'energia elettrica giugno-luglio 2022
Grafico Indice energetici

METALLI

Sul fronte dei metalli i non ferrosi, questa settimana assistiamo ad una relativa stabilità. Fanno parzialmente eccezione i prezzi di nichel, alluminio e piombo, che chiudono la settimana in positivo. Le performance peggiori questa settimana sono segnate dal prezzo del cobalto quotato al LME che registra una variazione della media mobile a tre giorni prossima al -8.5%.
La heatmap che segue riporta un overview dell'andamento dei prezzi dei metalli non ferrosi.

HeatMap dei prezzi dei metalli non ferrosi
HeatMap dei prezzi dei metalli non ferrosi

 

ALIMENTARI

Sul fronte dei prodotti alimentari sembra che l’accordo tra Russia e Ucraina per favorire le esportazioni di cereali attraverso il Mar Nero sia stato raggiunto.
L’accordo firmato a Istanbul coinvolge la Turchia nel ruolo di mediatore e l’ONU sotto forma di garante.
Lo scopo di questo accordo è rendere sicuro il passaggio di grano e altri beni essenziali come l’olio di girasole attraverso tre aree portuali dell’Ucraina, incluso il porto di Odessa, anche se la guerra continua a colpire il territorio ucraino.
Il piano prevede inoltre il passaggio di fertilizzanti di origine russa che risultano essenziali per raggiungere un buon rendimento dei raccolti.
Secondo gli ufficiali delle nazioni unite le spedizioni potranno riprendere a breve e nel giro di poche settimane potranno essere raggiunti i volumi pre guerra.
Nella prospettiva di un ritrovato equilibrio del mercato mondiale del grano, il prezzo del grano al mercato di Chicago è ritornato sui livelli precedenti l'invasione russa dell'Ucraina.

Prezzo del grano
Grafico Indice energetici

Oltre al grano, anche il mais e l'avena registrano una forte riduzione del prezzo, legato al miglioramento delle valutazioni sulla produzione mondiale.
La heatmap che segue riporta un overview dell'andamento dei prezzi dei prodotti alimentari da coltivazioni.

HeatMap dei prezzi degli alimentari da coltivazioni
HeatMap dei prezzi degli alimentari da coltivazioni