Esistono differenze nei prezzi europei e cInesi delle commodities?

Analisi degli indici di prezzo in Cina e in Europa

.

Alimentari Chimici Organici Energetici Plastiche ed Elastomeri Petrolio Indicatori Congiunturali Congiuntura

In questo articolo verranno confrontati gli indici di prezzo di alcune tipologie merceologiche PricePedia (elaborati da StudiaBo – d’ora in poi chiamati Indici StudiaBo) con degli indici aggregati dei prezzi cinesi. Gli indici StudiaBo sono calcolati pesando ciascun prodotto sulla base dei valori delle importazioni europee e quindi, per catturare esclusivamente gli effetti di prezzo, anche gli indici dei prezzi cinesi sono stati calcolati sulla base di questi valori. Obiettivo di questo articolo quindi è evidenziare eventuali diversità nella dinamica dei prezzi cinesi ed europei.

Nel grafico che segue è riportato l’indice StudiaBo degli Energetici e l’indice degli energetici cinese (2017=100).

EN

Dal grafico emerge che le serie hanno la stessa dinamica. Inoltre l’indice di correlazione tra le due serie è molto alto, pari a 0.92. In articoli precedenti si è evidenziato come i prezzi doganali rispecchino la dinamica del prezzi finanziari, affermando l'esistenza di un forte meccanismo di trasmissione dai prezzi finanziari ai prezzi doganali. Ne deriva quindi, che la dinamica similare degli indici sia spiegata dal ruolo di benchmark e di omogeneizzazione del prezzo svolto dalle quotazioni finanziarie.
Inoltre nel periodo 2012-2015 entrambe le serie hanno subito un trend ribassista, con gli indici di prezzo cinesi che hanno segnalato un calo di minore intensità rispetto agli Indici StudiaBo. Dal 2016 invece le serie hanno lo stesso andamento, caratterizzato dalle stesse variazioni.

Un altro caso di studio sono i prezzi delle plastiche. Il grafico che segue riporta l’Indice StudiaBo e l'indice dei prezzi cinese delle plastiche.
Dal grafico emerge la alta correlazione tra le serie, 0.80, dovuta alla forte correlazione che entrambe hanno con le quotazioni del petrolio. La tabella che segue riporta gli indici di correlazione.

PS
Indice StudiaBo Brent Indice Cina
Indice StudiaBo 1 0.87 0.80
Brent 0.87 1 0.94
Indice Cina 0.80 0.94 1

La tabella dimostra come la correlazione tra le plastiche cinesi ed il Brent è molto alta, 0.94. Questa elevata correlazione implica che l’indice della plastiche cinesi è relativamente più influenzato dalle dinamiche del Brent rispetto all'Indice StudiaBo. Esempio è la fase dal 2012 al 2016 in cui l’indice delle plastiche cinesi ha subito variazioni relativamente più intense rispetto alle plastiche europee. Queste forti variazioni erano dovute a movimenti sul mercato finanziario del petrolio. In questo lasso temporale, l'esempio più evidente è nella seconda metà del 2015, quando il Brent ha subito un forte crollo (sfiorando a dicembre i minimi storici) e l’indice della plastiche cinesi è crollato del quasi 20% mentre l’Indice StudiaBo ha segnalato una caduta di circa il 13%.
Infine rimangono altri due casi esemplari: chimici organici e alimentari.

Chimici Organici

Il grafico che segue riporta l’indice StudiaBo dei chimici organici e l’indice dei prezzi cinese dei chimici.

CH

Questo caso è importante da analizzare per i seguenti motivi:

  1. la dinamica comune. Dal grafico infatti emerge che le serie hanno lo stesso andamento (la correlazione tra le due serie è pari a 0.77).
  2. diverse volatilità. L’indice dei prezzi cinesi è caratterizzato da una maggiore volatilità, che implica una maggiore varianza: 188 conto 182 dell’indice StudiaBo. Questa maggiore varianza è evidente anche nell’ultimo periodo, dove entrambi gli indici sono caduti, ma quello cinese con una maggiore intensità. Sulla scia del crollo dei prezzi del petrolio nel mese di ottobre, da fine 2018 a gennaio l’indice dei prezzi cinese è crollato del 30% mentre quello StudiaBo solo del 7%.
Alimentari

Il grafico seguente mostra l'andamento dell’Indice StudiaBo degli alimentari e l’indice degli alimentari cinesi.

AL

Questo caso risulta molto interessante perché è l’unico tra i casi analizzati in cui gli indici in alcuni periodi hanno delle dinamiche molto differenti. Da metà 2013 fino al 2015 e anche tra il 2017-2018, gli indici hanno avuto dinamiche molto diverse, quasi opposte. La differente dinamica può essere spiegata dal fatto che gli alimentari sono influenzati fortemente da fattori esterni al mercato, quali il clima e, in generale, gli agenti atmosferici che possono condizionare la l'offerta di beni agricoli. ione dell’offerta con un conseguente aumento dei prezzi e viceversa. È possibile quindi che la diversa dinamica dei prezzi dei beni agricoli sul mercato cinese rispetto a quelli sul mercato UE, sia dovuta a condizione metereologiche diverse che hanno influenzato in modo diverso l'offerta di beni agricoli sui due mercati.