Caos nei mercati energetici: mentre il petrolio si indebolisce, il gas va alle stelle

Aggiornamento settimanale degli energetici

.

Energetici Petrolio Gas Naturale Carbone Analisi settimanale energetici

Petrolio

Dopo aver oltrepassato il livello di 120$ al barile, la scorsa settimana il petrolio ha chiuso in netto calo, con variazioni sull’ordine del -8% : il Brent è stato quotato a 113.1 $ al barile (-8.9 $), l’Oman/Dubai a 102.2 $ al barile (-8.2 $), mentre il WTI ha raggiunto i 109.6 $ al barile (-11.1 $).

Grafico 1: Andamento prezzo del petrolio
Andamento prezzo del petrolio

 

Dopo diverse settimane di rialzi, il mercato petrolifero è tornato a registrare variazioni negative dei prezzi. La Federal Reserve, come non accadeva da oltre 25 anni, ha aumentato i tassi di interesse di 75 punti base, generando subbuglio in tutti i mercati. Il più grande aumento della banca centrale statunitense ha anche fatto salire l’indice del dollaro: quando il costo di un dollaro aumenta, il petrolio, al prezzo della valuta americana, diventa più costoso per i detentori di altre valute, provocando così una riduzione della domanda.
Nel frattempo, la produzione di greggio statunitense, rimasta sostanzialmente ferma negli ultimi mesi, è salita a 12 milioni di barili al giorno, il livello più alto da aprile 2020, secondo i dati dell'EIA.
Ma le preoccupazioni per la scarsa offerta rimangono persistenti: ciò ha fatto sì che i prezzi del petrolio si mantenessero ancora vicino ai 120 $ al barile. L'OpecPlus si sta attivando affinché possa effettivamente raggiungere le quote mensili di produzione di greggio prefissate, dato che di recente è stato colpito da una crisi politica che ha ridotto la produzione della Libia1.
Poiché la produzione è ancora notevolmente inferiore al livello annunciato, molti analisti ritengono che ciò potrebbe comportare un deficit di offerta di circa 1.5 milioni di barili al giorno nella seconda metà dell'anno.

Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!

Visualizza le ultime newsletter Pricepedia

Gas Naturale

Alla chiusura di venerdì 17 giugno sul mercato del gas naturale si sono registrati i seguenti prezzi2:

  • TTF Olanda 117.7 €/MWh (+35.2 €/MWh)
  • PSV Italia 132.7 €/MWh (+48.7 €/MWh)
  • HenryHub USA 22.8 €/MWh (-6.1 €/MWh)
  • NBP Regno Unito 81.4 €/MWh (+22.1 €/MWh)
  • JKM Asia 76.1 €/MWh (+1.4 €/MWh)

Grafico 2: Andamento prezzo del gas naturale TTF e confronto tra i mercati finanziari
Andamento prezzo del gas naturale

 

È stata una settimana nera per il mercato del gas naturale in Europa, che martedì ha registrato un aumento dei prezzi del 16% in seguito a un guasto verificatosi nel Nord Stream (gasdotto che consente il flusso dalla Russia alla Germania). I flussi bloccati in Russia non sono stati traslati su altri gasdotti e per tale motivo, nel corso della settimana, i trasferimenti verso l’Europa hanno registrato un calo dell’offerta di oltre il 60%. Ciò, inevitabilmente, ha avuto un impatto sui prezzi del gas naturale.
Ma il principale problema è legato anche alle sanzioni europee contro la Russia: il blocco del commercio verso il Cremlino impedisce a Siemens Energy, multinazionale tedesca, di far arrivare da una sua fabbrica in Canada una turbina necessari a completare una riparazione del gasdotto.
Seppur gli approvvigionamenti siano garantiti, permane l’incertezza sulle possibili conseguenze. Il maggior timore infatti è che l’offerta di gas in Europa possa ridursi al punto da costringere i governi ad attingere già alle scorte per l’inverno.
Al contrario invece, i prezzi del gas negli Stati Uniti hanno registrato, dopo settimane di aumenti, una leggera flessione.

Carbone Termico

Si segnala infine, il prezzo del carbone termico spot che venerdì è stato quotato al prezzo di 319 €/Ton (+19.2 €/Ton).

Grafico 3: Andamento prezzo del carbone termico Europa


1. Un nuovo blocco degli impianti petroliferi libici ha notevolmente ridotto i livelli di produzione, colpendo un mercato globale già teso e aggiungendo ai timori che uno stallo politico interno possa innescare nuovi combattimenti.
2. Il prezzo del gas naturale nei diversi mercati finanziari fa riferimento al prezzo registrato venerdì 17 giugno 2022. Il valore in parentesi indica la differenza con il venerdì precedente.