Fibre sintetiche di nylon, PET e polipropilene: quali differenze nei loro prezzi?

.

Plastiche ed Elastomeri Fibre Tessili Congiuntura

A partire dagli anni cinquanta sono entrate nel mondo del sistema moda le fibre sintetiche, ottenute da polimeri ricavati da sintesi chimiche. Esse hanno gradualmente sostituito quelle naturali (cotone, canapa, lino) tanto da rivoluzionare profondamente il comparto dell’abbigliamento. Oltre ad essere più economiche rispetto alle fibre naturali, le fibre sintetiche sono più versatili e, negli ultimi anni, rispondono più prontamente ai bisogni dell’attuale fenomeno fast fashion, ovvero abiti usa e getta.
In questo articolo si fa riferimento a tre delle principali fibre sintetiche, derivate dal nylon, poliestere (PET) e polipropilene.

Il grafico 1 riporta i prezzi delle importazioni europee delle fibre sintetiche di nylon e di poliestere e dei filati con esse prodotti1.

Grafico 1: Andamento prezzo fibre e filati sintetici
Andamento prezzo fibre e filati sintetici

Dal grafico emerge il forte aumento registrato dalle fibre di nylon. Il loro prezzo in 10 anni è, infatti, aumentato del 67%, passando da 3 a 5 euro al chilo. Viceversa, le fibre di poliestere non hanno registrato alcun trend significativo di lungo periodo. Tuttavia le due fibre tendono a condividere le fasi di aumento e le fasi di debolezza, segnalando una contaminazione nei prezzi, dovuta alla sostituibilità dei loro derivati. Questa contaminazione sembra essersi interrotta nel 2019, quando i prezzi delle due fibre hanno iniziato a divergere: a fronte di un aumento di quasi il 50% da inizio anno delle fibre di nylon, le fibre di poliestere hanno accusato una riduzione del 30%.
Il prezzo dei filati risulta avere una dinamica molto simile a quella della relativa fibra, anche se è evidente l’effetto contaminazione tra i prezzi dei due filati.

Contaminazione tra prezzi dei filati

L’effetto contaminazione dei prezzi dei filati di fibre sintetiche diverse emerge ancora con più in evidenza se si considerano i filati testurizzati, che hanno come unico mercato di destinazione quello dell’abbigliamento.
Nell’analisi che segue abbiamo considerato 4 tipi di filati sintetici testurizzati2: di poliestere, di polipropilene e di nylon inferiore e superiore a 50 tex.
Dal punto di vista tecnico i quattro filati hanno caratteristiche che in parte li accomunano e in parte li differenziano. Dal punto di vista economico, invece, la dinamica dei loro prezzi (si veda il grafico che segue) segnala una forte “vicinanza” tra i filati in nylon “sottile” e i filati di poliestere, e tra i filati di nylon “spesso” e i filati di polipropilene.

Grafico 2: Andamento prezzo filati sintetici testurizzati
Andamento prezzo filati sintetici testurizzati

La relazione tra le due coppie di prezzi è confermata anche da un elevato indice di correlazione tra le serie in questione. La correlazione tra il polipropilene e il nylon superiore a 50 tex è pari a 0.91, mentre quella tra le fibre di poliestere e il nylon inferiore a 50 tex è 0.71.

Una prima conclusione

Il prezzo dei filati sintetici è influenzato sia dalla materia prima utilizzata, sia dal prezzo dei loro sostituti. Una eventuale analisi che voglia dar conto della dinamica del prezzo di un filato sintetico non può quindi prescindere dall’analisi sia del prezzo della sua materia prima che dei prezzi dei suoi sostituti.


I codici della nomenclatura combinata utilizzati sono i seguenti.
Fibre e filati:

  1. Fibre di nylon o di altri poliammidi, in fiocco, non cardate né pettinate né altrimenti preparate per la filatura (CN550319.00);
  2. Filati ad alta tenacità di nylon o di altre poliammidi (CN540219.00);
  3. Poli(etilene tereftalato), in forma primaria, con un indice di viscosità uguale o superiore a 78 ml/g (CN390761.00);
  4. Filati ad alta tenacità di poliesteri (CN540220.00).

Filati testurizzati:

  1. Filati, testurizzati, di nylon o di altre poliammidi, con titolo di filati semplici minore uguale a 50 tex (CN540231.00);
  2. Filati, testurizzati, di nylon o di altre poliammidi, con titolo di filati semplici maggiore 50 tex (CN540232.00);
  3. Filati, testurizzati, di poliesteri (CN540233.00);
  4. Filati, testurizzati, di polipropilene (CN540234.00).