L’altalena dei mercati nel mondo Covid-19

Settimanale metalli non ferrosi LME - Commento del 25 maggio 2020

.

Non Ferrosi LME Analisi settimanale LME

DINAMICA SETTIMANALE

Andamento non ferrosi

 

La scorsa settimana, rispetto alla precedente (venerdì su venerdì), ha mostrato un rialzo dei prezzi che ha interessato 6 metalli su 6. In evidenza il rialzo del nichel, seguito dall’alluminio. Le quotazioni dell’indice LMEX sono scese a quota 2360 $. L’indicatore di momentum che misura la forza del trend in atto è in zona neutra. La chiusura settimanale è appena sopra le medie mobili a 10, 20, 40 giorni (indicazione rialzista). Il valore dell’indice è ancora sotto la trendline (supporto dei prezzi) di lungo periodo che unisce i minimi del 2001, 2008 e 2016 fino ai minimi attuali – vi ritornerà sopra quando e se avrà superato quota 2500.

COMMENTO MACROECONOMICO E PROSPETTIVE

A cinque mesi dall’allarme, le attuali dimensioni della pandemia Covid-19 sono di oltre 5 milioni di contagiati e 350.000 deceduti. Osservando gli indici dei diversi mercati si registrano ampie oscillazioni delle quotazioni, influenzate dalle news che riguardavano, da una parte, i numeri della pandemia sanitaria e, dall’altra, quelli della pandemia economica.

Le borse finanziarie hanno iniziato il 2020 in rialzo per poi virare in territorio negativo, toccando i minimi durante il mese di marzo. Da aprile è partito il rialzo, contrassegnato da un marcato saliscendi delle quotazioni.

Se guardiamo alle borse merci e all’indice CRB, che sintetizza l’andamento dei prezzi delle singole commodity (dal petrolio ai metalli, dagli alimentari ai coloniali), possiamo notare un inizio 2020 in ribasso (per via delle stime di una minore crescita economica mondiale) e poi un’accelerazione del ribasso, che tocca il minimo nel mese di aprile. Da allora è partito un rialzo che è ancora in atto.

Nel mercato del petrolio, dopo un breve rialzo a inizio anno, i prezzi del WTI e del Brent virano al ribasso e toccano il minimo nel mese di aprile, seguito dall’attuale rialzo.

Infine, ha mostrato una dinamica simile anche il mercato dei metalli non ferrosi: l’indice LMEX della borsa di Londra ha segnato un breve rialzo a inizio anno, seguito da ribasso fino ai minimi di aprile, per poi avviare un rialzo che è ancora in atto.

Complessivamente, per tutti i casi esaminati, da inizio anno la performance è negativa. Invece, la settimana scorsa è stata positiva per tutti i mercati. La ragione di quest’ultimo rialzo può essere così sintetizzata:

  • fine o allentamento del lockdown nelle principali aree economiche (il picco della pandemia è stato superato in Asia, Europa, Stati Uniti, ma è in crescita in America Latina e in Africa)
  • notizie rassicuranti sul vaccino.

Secondo fonti giornalistiche, un vaccino potrebbe essere pronto già in autunno. Vero o no, i mercati sembrano crederci. Infatti, è un momento in cui serve fiducia, oltre a consumi e investimenti per far tornare le aziende a produrre.

Un’altra notizia positiva è arrivata dall’Unione Europea. Germania e Francia presentano un piano di aiuti da 500 miliardi a fondo perduto (quindi non un prestito), tutto a carico del bilancio UE. La scommessa dei mercati è che questi soldi arrivino presto (già a giugno).

Tra le news negative va segnalato il possibile default dell’Argentina e l’aumento dei contagi in tutto il Sud America, a cominciare dal Brasile che è balzato al secondo posto, dietro gli Stati Uniti e davanti alla Russia. Chiudiamo con la tensione che continua a salire tra Washington e Pechino anche e non solo per la questione Covid-19.

Andamento dei mercati finanziari e delle materie prime
L’altalena dei prezzi è una caratteristica intrinseca dei mercati e perciò sempre presente, ma può risultare accentuata in periodi eccezionali come quello che stiamo vivendo. L’ottovolante delle quotazioni continuerà a essere influenzato essenzialmente dalle news di tipo economico. Se saranno positive i prezzi saliranno. Viceversa, i prezzi scenderanno.

LMEX-indice dei metalli non ferrosi della borsa di Londra: settimana positiva con quasi tutti i metalli in rialzo.
Il CRB Index ha chiuso la settimana in rialzo e sui massimi da oltre un mese.
Petrolio e gas: prezzi in rialzo.
Metalli preziosi: prezzi in rialzo.
Mercati valutari: dollaro in leggero ribasso ed euro in leggero rialzo.