Prezzi dei minerali e dei metalli

L'influenza dei prezzi finanziari del metallo sul prezzo del minerale

.

Non Ferrosi LME Determinanti dei prezzi

Questo articolo analizza la relazione tra il prezzo dei minerali e i relativi metalli delle filiere di produzione dell’alluminio, del rame e dello zinco. In un approccio di “costi di produzione” ci si attende che il prezzo del metalli sia influenzato, con un ritardo temporale, dalle variazioni dei prezzi dei minerali che entrano nel suo processo produttivo. Secondo questo approccio dovremmo attenderci quindi che a variazioni dei prezzi dei minerali seguano variazioni nei prezzi dei metalli. I tre grafici che seguono riportano il prezzo in € dei minerali e dei metalli relativi alla filiera dell’alluminio (1), del rame e dello zinco. Per evidenziare meglio la relazione esistente tra le dinamiche dei minerali e dei metalli i dati sono riportati in indice (2017= 100). I prezzi considerati sono i prezzi rilevati alla dogana delle importazioni dei paesi EU. Questi possono essere considerati prezzi reali, ossia oggetto di uno scambio effettivo di merce tra operatori. Nel grafico infine, sempre in termini di indice, sono riportate le quotazioni al London Metal Exchange (LME). Questi possono essere considerati prezzi finanziari, ossia prezzi relativi a transazioni finanziarie che non necessariamente comportano una transazione fisica.

Metallo e minerale dei non ferrosi

Metallo e Minerale del Rame Metallo e Minerale del Rame Metallo e Minerale dell'alluminio

Dall’analisi di questi grafici emergono chiaramente due gruppi, il primo formato dal rame e dallo zinco, il secondo dall’alluminio. Nel primo gruppo è fortissima la correlazione tra i prezzi doganali del minerale e del metallo - ad esempio tra il prezzo doganale del minerale di rame e il prezzo doganale del catodo -; allo stesso tempo si sottolinea la correlazione tra il prezzo doganale del minerale ed il prezzo finanziario del metallo. Nel secondo caso invece esiste una forte relazione tra prezzi finanziari e prezzi reali del metallo (questa relazione è comunque inferiore a quella presente per gli altri due metalli) mentre non sembra esserci nessuna relazione significativa tra prezzi reali del minerale e quello finanziario.
La tabella che segue contiene gli indici di correlazione tra i diversi metalli e i minerali.

Zinco

Minerale di zinco Zinco Greggio Zinco LME
Minerale di zinco 1 0.98 0.96
Zinco greggio 0.98 1 0.98
Zinco LME 0.96 0.98 1

Rame

Minerale di rame Rame raffinato Rame LME
Minerale di zinco 1 0.97 0.96
Rame raffinato 0.97 1 0.99
Rame LME 0.96 0.99 1

Alluminio

Minerale di alluminio Allumina Alluminio greggio Alluminio LME
Minerale di alluminio 1 0.77 0.32 0.10
Allumina 0.77 1 0.53 0.31
Alluminio greggio 0.32 0.53 1 0.91
Alluminio LME 0.10 0.31 0.91 1

Il caso del rame e dello zinco

L’analisi dei dati relativi alle filiere del rame e dello zinco segnala una fortissima relazione tra la dinamica dei prezzi reali dei minerali e del metallo e quella dei prezzi finanziari. Nella tabella che segue sono riportati i livelli in € dei prezzi medi nel 2017 da cui si evidenzia il diverso livello dei prezzi e l’elevato scarto esistente tra il prezzo del metallo e del minerale.

Prezzo in € medio 2017 in livelli

Zinco €/tonn Rame €/tonn
Minerale 955 1446
Metallo 2632 5483

Se la relazione tra i prezzi riflettesse il modello che abbiamo indicato come “costi di produzione”, la forte correlazione esistente tra i prezzi dei metalli e quelli dei minerali sarebbe possibile solo se tutti gli altri costi di produzione avessero dinamiche identiche a quelle del prezzo dei minerali, cosa che evidentemente è poco probabile. Viceversa è più probabile che i prezzi reali dei minerali e dei metalli siano indicizzati ai prezzi finanziari, slegandoli da quelle che sono le dinamiche di costo. In altre parole questo significa che nel caso del rame e dello zinco esiste una relazione di causalità che va dal prezzo finanziario ai prezzi reali e non viceversa.

Il caso dell’alluminio

L’analisi relativa ai prezzi dell’alluminio mostra come da un lato la relazione tra i prezzi finanziari in € del metallo e i prezzi in € reali del minerale di alluminio viene a mancare, dall’altro esiste comunque una forte relazione tra i prezzi finanziari e doganali del metallo. Nella tabella che segue sono riportati i livelli dei prezzi medi nel 2017, in cui è mostrato il diverso livello dei prezzi e lo scarto esistente tra il prezzo del metallo e del minerale.

Prezzo in € medio 2017 in livelli

Alluminio €/tonn
Minerale 69
Allumina 426
Metallo 1836

La dinamica dei prezzi doganali dell’alluminio non è determinata dalla sola dinamica del prezzo dei minerali. Questo perché nel ciclo produttivo l’elemento fondamentale è l’energia elettrica (2). In altre parole, per i prezzi dell’alluminio non esiste una perfetta relazione di causalità che va dai prezzi finanziari del metallo ai prezzi reali del minerale.

Conclusione

Dall’analisi condotta emerge un duplice scenario. Nel caso del rame e dello zinco i mercati finanziari guidano le dinamiche dei prezzi di tutta la filiera produttiva, mentre per l’alluminio il mercato finanziario guida la dinamica del prezzo doganale del metallo, ma non del minerale.

(1) Nel caso dell’alluminio i minerali sono distinti tra il minerale vero e proprio (bauxite) e una sua prima trasformazione (allumina) (2) Per produrre una tonnellata di alluminio sono necessari all’incirca 14 MWh di energia elettrica, con un incidenza prossima al 50% sul totale dei costi diretti