Elevate le probabilità di significative riduzioni dei prezzi del lamierino magnetico GO

Come nel ciclo 2008-2009, il cambiamento delle condizioni di domanda dovrebbe portare ad una significativa prossima riduzione dei prezzi del lamierino magnetico GO

.

Acciaio Budget Acquisti 2023 Lamierino magnetico Previsione

I mesi a venire, per la funzione procurement, saranno molto intensi dal punto di vista non solo della gestione ordinaria, finalizzata a garantire gli input di produzione al migliore prezzo possibile, ma soprattutto per la gestione e la definizione del budget annuale.
Nell’articolo Analisi preliminari al budget acquisti 2023 Luigi Bidoia, prendendo in analisi il paniere degli oltre 500 prezzi monitorati in PricePedia, esamina qual è la probabilità che il prezzo delle singole materie prime e beni di base possa subire flessioni rilevanti nei prossimi mesi.
Tra i prezzi hanno presentato un’elevata probabilità di flessione figura quello del lamierino magnetico, oggetto di questo articolo.

Lamierino magnetico

Il lamierino magnetico è un semilavorato estremamente importante, costituito da una lega di ferro e silicio (che può arrivare fino al 4.5% del peso totale) e riveste un’importanza strategica data dal suo impiego nella produzione di motori elettrici e trasformatori. Nel primo caso viene utilizzato il lamierino magnetico a grani non orientati (non-grain-oriented o NGO), mentre nel secondo si utilizza il lamierino magnetico a grani orientati (grain-oriented o GO). Per le sue particolari proprietà tecniche, e il diffusissimo impiego, risulta essere un prodotto dal valore strategico per molte imprese elettromeccaniche.
Il grafico che segue riporta le serie storiche di prezzo per tre diversi lamierini magnetici, espresse in euro per tonnellata.

Confronto diverse tipologie di lamierino magnetico
Indici Last-Price PricePedia

Come si può vedere dal grafico la dinamica di prezzo delle due tipologie di lamierino magnetico a grani orientati è molto simile. Diversa è invece la dinamica della tipologia di lamierino magnetico a grani non orientati, soprattutto durante il ciclo 2005-2012.
Questa differenza è importante perché segnala la specificità dei due mercati: dei lamierini a grani orientati e non orientati.
Nel primo caso, la fase espansiva dell'economia mondiale iniziata nel 2004 si è tradotta in un significativo aumento dei prezzi, portando il lamierino magnetico G.O. a superare i 3 mila euro alla tonnellata nel 2008. Viceversa, il prezzo del lamierino magnetico N.G.O ha registrato, in quella fase, una dinamica molto più contenuta.

Caratteristiche del mercato del lamierino magnetico G.O.

E’ quindi il mercato del lamierino magnetico G.O. che presenta maggiormente meccanismi tali da portare a forti aumenti dei prezzi nelle fasi di sviluppo del ciclo, a cui seguono riduzioni altrettanto forti nella fasi di domanda debole. E' lecito quindi chiedersi se nei prossimi mesi, a fronte di una domanda mondiale di materie prime in diminuzione, il lamierino magnetico G.O. potrà o meno registrare una diminuzione altrettanto intensa come quella avvenuta a seguito della crisi del 2008-2009.
Dal punto di vista dei fattori di mercato due sono le condizioni esterne che rendono maggiore o minore questa probabilità:

  1. eventuali modificazione nella concentrazione dell'offerta;
  2. diversi livelli dei costi di produzione;

Concentrazione dell'offerta

Non disponiamo di informazioni specifiche sulla concentrazione dell’offerta a livello di singola impresa fornitrice; non possiamo, quindi, misurare la sua modificazione nel tempo. Una proxy della concentrazione dell'offerta a livello di impresa può essere tuttavia ricavata dalla concentrazione dell'offerta a livello di paese esportatore. Se sono tanti i paesi che esportano in un dato mercato, allora è molto probabile che la concentrazione dell'offerta su quel mercato sia bassa. Viceversa, se su un mercato sono presenti pochi paesi esportatori, la concentrazione risulta relativamente elevata; certamente più elevata rispetto al caso in cui sono molti i paesi che esportano su quel mercato.
Gli indici di concentrazione che sono stati considerati sono il CR5 e il CR10, calcolati come quota delle esportazioni dei primi 5 e 10 paesi esportatori sul totale delle importazioni del mercato UE.

Indice di concentrazione per paese negli anni 2008 e 2021
Anno 2008 Anno 2021
CR5: quota primi 5 Paesi esportatori 65.167.6
CR10: quota primi 10 Paesi esportatori 92.391.7

La concentrazione a livello di paesi esportatori nell’UE è lievemente aumetata tra il 2008 e il 2021 per l’indice CR5, mentre è calata per l'indice CR10. E' possibile ipotizzare quindi che la concentrazione a livello di impresa non sia aumentata, almeno non in modo rilevante e tale da modificare il potere contrattuale dell'offerta tra il 2008 e il 2021.

Costi di produzione

Abbiamo visto precedentemente come il prezzo del lamierino magnettico N.G.O. non abbia seguito la dinamica dei prezzi del G.O. nel corso del ciclo espansivo 2004-2008. Il prezzo dell’ N.G.O. sembra infatti riflettere maggiormente i costi di produzione, rispetto alle modificazioni del potere relativo di mercato di domanda e offerta. Poiché, i processi produttivi del lamierino magnetico N.G.O. e G.O. sono molto simili [1], è possibile utilizzate la dinamica del prezzo del N.G.O. quale proxy dei costi di produzione del G.O..
Questi sono aumentati significativamente nel corso del 2021 e nella prima parte del 2022, sostenuti dei prezzi dell'energia, dell'acciaio e del silicio. I costi di produzione del lamierino magnetico G.O. sono quindi aumentati di più di quanto accaduto nel 2008. A fronte del mantenimento dei prezzi relativamente elevati per acciaio, silicio e soprattutto energia, i costi di produzione dei lamieri magnetici potrebbero risultare relativamente elevati anche nel prossimo futuro.

Conclusioni

Questa analisi ci porta alle seguenti conclusioni:

  • il grado di concentrazione dell'offerta di lamierino magnetico G.O. sul mercato UE tra il 2008 e il 2021 è solo leggeremente aumentata, con cambiamenti maginali del potere contrattuale dei fornitori;
  • nel prossimo futuro i costi di produzione del lamierino magnetico potrebbero risultare mediamente più elevati di quanto è avvennuto nella fase successiva alla crisi del 2008-2009;
  • nei prossimi mesi, il ciclo di domanda delle materie prime e beni di base potrebbero non essere molto diversi da quelli che caratterizzarono la fase successiva alla crisi del 2008-2009.

Questi risultati ci portano a ritenere probabile un significativo ridimensionamento nel prossimo futuro dei prezzi del lamierino magnetico G.O., ma di una minore intensità rispetto a quanto avvenne nella fase successiva alla crisi del 2008-2009.


[1] Il lamierino magnetico G.O. è infatti ottenuto partendo dal lamierino magnetico N.G.O. tramite un ciclo speciale di laminazione e un opportuno trattamento termico.