Effetto Russia anche su alcuni pannelli in legno

Il prezzo dei pannelli truciolari e MDF riflette la carenza sul mercato UE di legno di conifere in placche

.

Legno ingegnerizzato Determinanti dei prezzi

Il legno è forse una delle materie prime più colpita da scarsità. I suoi prezzi seguono da anni un trend crescente. Prezzi in aumento del legno e consapevolezza della necessità di gestire in modo sostenibile le risorse forestali hanno determinato un forte sviluppo di prodotti sostituti, tra cui i pannelli in legno ingegnerizzato. Questi contribuiscono alla riduzione dello sfruttamento delle foreste vergini e offrono soluzioni spesso superiori in termini di uniformità, stabilità dimensionale e resistenza, rispetto al legno massiccio. Inoltre, la capacità di produrre pannelli su misura per spessori, dimensioni e resistenze specifiche apre infinite possibilità progettuali, dalla costruzione di mobili su misura fino all'impiego in strutture edilizie e componenti decorativi.

Pannelli a base di particelle e fibre di legno

All'interno dei pannelli in legno ingegnerizzato un ruolo importante, soprattutto dal punto di vista dell'economia circolare, è svolto dai pannelli a base di particelle e fibre di legno, prodotti pressando particelle e fibre di legno con resine adesive. All'interno di questi pannelli è utile distinguere i
  1. pannelli truciolari, prodotti da trucioli di legno pressati e incollati insieme. Sono i pannelli più semplici con i minori costi di produzione;
  2. pannelli OSB, simili ai truciolati, tranne per l'utilizzo di strati di scaglie di legno, combinate con uno specifico orientamento. Sono pannelli più resistenti, utilizzati soprattutto in edilizia;
  3. pannelli MDF, prodotti con fibre di legno. Sono i pannelli tecnicamente più evoluti, ottimi sostituti anche del legno massiccio per la produzione di mobili, pavimenti e infissi.

Il ciclo dei prezzi 2021-2023

Dopo avere registrato prezzi leggermente in crescita nel corso dei primi 20 ani di questo secolo, alla fine del 2020 i prezzi di questa tipologia di pannelli hanno registrato una intensa fase di crescita, culminata alla meta del 2022 con livelli dei prezzi mediamente pari al doppio dei livelli del 2019. Dalla metà del 2022 è in atto un fase di rientro dei prezzi, ad un ritmo però moderato, con prezzi che all'inizio del 2024 continuano ad essere significativamente superiori ai prezzi pre crisi.
Nella tabella che segue sono riportati i prezzi medi annui delle tipologie di pannelli considerati, espressi in termini di variazione rispetto ai prezzi del 2019. Il prezzo del 2024 è relativo al solo mese di gennaio.

Variazione dei prezzi dei pannelli in legno rispetto ai livelli 2019

Variazione dei prezzi dei pannelli in legno rispetto ai livelli 2019.

 

Come risulta dalla tabella, a gennaio 2024 solo i pannelli OSB sono ritornati ai livelli del 2019. I prezzi dei pannelli truciolari continuano a risultare superiori del 33%. Ancora più elevati sono i prezzi dei pannelli MDF, la cui variazione rispetto ai livelli del 2019 si avvicina al 50%.
Al fine di analizzare la possibile evoluzione del prezzo di questi pannelli nel prossimo futuro, abbiano sviluppato uno studio econometrico delle loro determinanti.

Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!
Visualizza le ultime newsletter PricePedia

Determinanti dei prezzi dei pannelli di particelle e fibre di legno

I pannelli di particelle e fibre di legno sono ottenuti pressando parti in legno con colle, derivate, generalmente, dall'urea e dalla formaldeide. Le parti in legno sono ricavate da legno segnato o da scarti di lavorazione, soprattutto di conifere. Abbiamo quindi stimato un modello di regressione per i diversi tipi di pannelli, usando come variabili esplicative il prezzo del legno segato di abete, il prezzo del legno di conifere in placche, l'urea e la formaldeide. Tra i possibili regressori abbiamo considerato anche l'indice dei prezzi al consumo dell'area Euro, quale proxy del costo del lavoro e dei servizi in Europa. Per la forma funzionale del modello è stata utilizzata la specificazione dinamica di Engle e Granger, con due equazioni, una per il breve e una per il lungo periodo. I risultati di stima sono molto buoni, con tutti i parametri altamente significativi, livelli elevati di varianza spiegata e assenza di autocorrelazione dei residui.

Nella tabella che segue sono riportati i parametri stimati dell'equazione di lungo periodo che forniscono una misura del ruolo svolto dalle diverse variabili nello spiegare le variazioni dei prezzi dei pannelli. Le variabili utilizzate nella stima sono espresse in logaritmi. Questo consente di interpretare come elasticità i coefficienti stimati.

Risultati delle stime per i pannelli di particelle e fible di legno

PannelliElasticità ai prezzi degli input
LavoroSegatoPlaccheUreaFormaldeide
Truciolari0.180.380.300.170.19
OSB0.000.960.000.000.00
MDF : spessore >9 mm0.710.240.240.170.26
MDF : spessore 5-9 mm0.960.100.210.210.22
MDF : spessore <5 mm0.520.110.390.190.17

 

I risultati di regressione porta a distinguere nettamente i pannelli OSB dai pannelli truciolari e MDF.
Nel caso dei pannelli OSB, il loro prezzo è determinato solo dal prezzo dei segati di conifere, a loro volta fortemente influenzato dalla quotazioni del legno di conifere al Chicago Mercantile Exchange (CME). Questo risultato conferma il prevalente utilizzo di scaglie di legno ricavate da segati di conifere per la produzione dei pannelli OBS e il limitato utilizzo di colle.
Nel caso, invece, dei pannelli truciolari e MDF, il loro prezzo è determinato oltre che dal prezzo del legno segnato anche dal legno in placche di conifere, i cui prezzi in Europa sono attualmente elevati, perchè la riduzione delle importazioni dalla Russia non sono state sostituire con importazioni da altri paesi[1]. I pannelli truciolari e MDF sono inoltre determinati dai prezzi della colla, utilizzata per tenere assieme le particelle e fibre di legno, e dal costo del lavoro, servizi e impianti necessari alla loro produzione.

Conclusioni

L'analisi dei prezzi dei pannelli in particelle e fibre di legno e dello loro determinanti consente di individuare nel prezzo elevato del legno di conifere in placche la ragione di un prezzo all'inizio del 2024 ancora superiore tra il 30 e il 50% rispetto al livello dei prezzi del 2019. E' molto probabile che l'offerta sul mercato europeo di legno di conifere in placche rimanga limitata anche nel prossimo futuro, con l'effetto di sostenere i suoi prezzi. Di conseguenza sarà difficile che i prezzi dei truciolari e MDF riducano il differenziale con il livello dei prezzi del 2019. Il nuovo livello di prezzo di questi pannelli può quindi essere ritenuto come "acquisito".


Per un'analisi degli effetti dovuti alla mancanza di sostituzione delle importazioni dalla Russia del legno di conifere in placche, si veda l'articolo "Apertura dei mercati internazionali e sicurezza delle materie prime".