Prezzi delle commodity in ordine sparso

In bilico tra cadute di domanda e politiche di contenimento dell’offerta

.

Energetici Ferrosi Preziosi Alimentari Plastiche ed Elastomeri Legno e Carta Chimica: Specialty Chimici Inorganici Non Ferrosi Congiuntura

Sono disponibili i prezzi PricePedia aggiornati a settembre 2022.
Ciò che emerge dal valore dell’Indice degli Industriali1, registrato nel mese appena concluso, è una progressiva, seppur lenta, discesa dei prezzi. L’indice ha infatti registrato un timido -0.4% rispetto ad agosto 2022, ma un -7% se si considerano gli ultimi 4 mesi.
Al contrario, invece, l’Indice Totale delle Commodity2, dopo una fase di costante crescita, inizia a mostrare i primi segnali di debolezza. Infatti, rispetto ai prezzi registrati lo scorso mese, ad oggi la variazione è del solo +0.3%.
Il grafico che segue mostra l’andamento dei due Indici PricePedia.

Indice Totale Commodity (Europa), Indice Industriali (Europa), Indici in € (2020 = 100)

 

I livelli dell’Indice Totale delle Commodity sono visibilmente molto elevati a causa principalmente delle forti tensioni che ancora investono tutto il comparto delle materie prime energetiche. Nonostante lo scenario geopolitico molto critico, come riportato nell’articolo “I prezzi del comparto energetico proseguono la loro lenta discesa nonostante le nuove tensioni geopolitiche”, l’andamento del mercato energetico si conferma in lento miglioramento, traendo forza soprattutto dai livelli di stoccaggio europei, sopra le aspettative, e dagli arrivi di GNL, che dovrebbero continuare a proseguire il trend positivo dell’ultimo periodo.

Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!

Visualizza le ultime newsletter Pricepedia

Analisi per famiglia merceologica


Analizzando singolarmente le variazioni registrate da agosto 2022 a settembre 2022 (in euro) del Last Price3, continua a emergere da un lato la costante riduzione di prezzo di alcune famiglie merceologiche e dall’altro il forte rallentamento dei Chimici Inorganici (+1.4%), Legno&Carta (+1.3%), Alimentari (+0.3%), Ferrosi (+0.2%) ma soprattutto degli Energetici (+0.9%).

Grafico 2: Settembre 2022, variazioni % in euro rispetto ad agosto 2022

Fonte: PricePedia

La famiglia che registra la maggiore riduzione congiunturale è quella dei Preziosi (-5.1%), seguita dai Chimici Organici (-1.5%) (si vedano gli articoli “Chimici organici di base: continua la fase di netta diminuzione dei prezzi” e “Dopo aver superato i 6500 euro per ton, è iniziata la fase di rientro del prezzo del Tetraidrofurano (THF)”), Plastiche&Elastomeri (-0.9%) e i Non Ferrosi (-0.9%).
Variazioni minime sono state invece registrate dalla famiglia delle Fibre Tessili (-0.5%) e della Chimica: Specialty4 (-0.4%).
Il grafico che segue analizza singolarmente le variazioni registrate rispetto a settembre 2021.

Grafico 3: Settembre 2022, variazioni % in euro rispetto a settembre 2021

Fonte: PricePedia

Guardando alle variazioni di lungo periodo, ancora nessuna famiglia merceologica mostra netti segni di riduzione.
Gli Energetici, come ormai da diversi mesi, continuano ad essere la famiglia merceologica che registra il più alto incremento annuale (+92.2%), seguita dalla famiglia dei Chimici Inorganici (+54.6%).
Al di sotto dei 40 punti percentuali si posizionano le famiglie degli Alimentari (+36.7%), della Chimica: Specialty (+34.2%) e dei Chimici Organici (+26.3%).
Variazioni meno intense si registrano invece nel comparto dei metalli: i Ferrosi sono aumentati del +23.9%, mentre i Non Ferrosi del +21.3%.
Seguono le Fibre Tessili (+20.7%), Legno&Carta (+20.4%) e Plastiche ed Elastomeri (+19.2%).
Fanalino di coda la famiglia dei Preziosi, che, rispetto a settembre 2021, registra un aumento dell’11%.


1. L'indice PricePedia del prezzo degli Industriali risulta dall'aggregazione degli indici relativi alle seguenti categorie merceologiche: Ferrosi, Non Ferrosi, Legno&Carta, Chimica per l'Industria, Chimici Organici, Chimici Inorganici, Plastiche&Elastomeri e Fibre Tessili.
2. L'indice PricePedia del Totale delle Commodity risulta dall'aggregazione degli indici relativi alle seguenti categorie merceologiche: Energetici, Ferrosi, Non Ferrosi, Legno&Carta, Chimica per l'Industria, Chimici Organici, Chimici Inorganici, Plastiche&Elastomeri e Fibre Tessili.
3. Quando le condizioni economiche cambiano velocemente, diventa fondamentale disporre di informazioni attendibili, il più aggiornate possibili, sul fenomeno di interesse. Prendendo in esame il Last Price, consideriamo i prezzi associati alle negoziazioni e ai contratti avvenuti in quello specifico mese. Inoltre, data l’attuale volatilità dei prezzi, la dinamica su un periodo di tre mesi consente di estrarre segnali maggiormente robusti sulla dinamica dei prezzi.
4. Con l'aggiornamento del mese di settembre, la famiglia merceologica della Chimica per l'Industria viene rinominata in Chimica: Specialty.