Generale discesa dei prezzi delle commodity

Una overview sulle tendenze in atto nel panorama delle commodity

.

Alimentari Energetici Non Ferrosi Petrolio Gas Naturale Grano Settimana Finanziaria Materie Prime

ENERGIA

Sui mercati energetici si confermano i trend registrati la settimana scorsa. Continua la discesa dei prezzi del petrolio, con il WTI che si avvicina a quota 105 dollari al barile, mentre il Brent è vicino a 110. Era da inizio maggio che non si vedevano prezzi così bassi. La discesa dei prezzi è guidata principalmente da fattori macroeconomici: la crescente inflazione ha indotto le banche centrali di molti paesi ad alzare i tassi di interesse principali. L’aumento del costo del denaro dovrebbe quindi rallentare la crescita dell’economia mondiale, consentendo un riequilibrio tra domanda e offerta.
Sul fronte del gas naturale, la scorsa settimana Gazprom ha tagliato le forniture di gas attraverso il gasdotto Nord Stream. Gazprom ha informato che questi ritardi sono dovuti ad un intervento di manutenzione di una turbina, che attualmente si trova in Canada.
In tutto ciò il prezzo del gas naturale al TTF è continuato a salire e questa settimana ha registrato una variazione settimanale prossima al +5%.
La heatmap che segue riporta una overview dell’andamento dei prezzi dei prodotti energetici.

HeatMap dei prezzi degli energetici
HeatMap dei prezzi dei degli energetici

 

METALLI

Sul fronte dei metalli non ferrosi, questa settimana si è assistito ad una generale diminuzione del livello dei prezzi. Le politiche monetarie restrittive adottate dai paesi di tutto il mondo e le nuove restrizioni introdotte in Cina per fronteggiare l’emergenza pandemica non stanno aiutando a sostenere i prezzi.
Particolarmente significativa, per intensità e continuità, è la riduzione registrata dal prezzo del rame.

Prezzo del rame (euro per tonnellata)
Prezzo rame

Alla riduzione gereralizzata dei prezzi dei non ferrosi, fa eccezione il prezzo delle leghe di alluminio, che questa settimana ha registrato una variazione positiva.
La heatmap che segue riporta una overview dell’andamento dei prezzi dei metalli non ferrosi.

HeatMap dei prezzi dei metalli non ferrosi
HeatMap dei prezzi dei metalli non ferrosi

 

ALIMENTARI

Sul fronte dei prodotti alimentari, il prezzo del grano è di nuovo in calo. Alla base di questo movimento sono responsabili diversi fattori. I raccolti di grano procedono a ritmo elevato. Il dollaro è forte e questo mantiene cauti gli operatori rispetto agli acquisti. Le paure di una recessione ed il possibile corridoio per il grano ucraino attraverso il porto di Odessa stanno avendo un effetto di riduzione dei prezzi.
Il grafico che segue riporta l’indice finanziario PricePedia dei prodotti alimentari da coltivazioni per l'anno 2022. Come è facile notare, nell’ultimo periodo l’indice PricePedia ha registrato un significativo calo. La diminuzione dei prezzi riguarda, quindi, non solo il grano ma in generale la maggior parte dei prodotti alimentari da coltivazioni.

Indice dei prezzi dei beni alimentari da coltivazioni
Grafico Indice alimentari
Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!

Visualizza le ultime newsletter Pricepedia