Si allentano le tensioni sul prezzo dell’alluminio LME

.

Energetici Non Ferrosi LME Congiuntura

La crescita con cui l'economia mondiale è uscita dalla fase più acuta della pandemia da qualche mese sta rallentando, come segnalato dagli indicatori congiunturali PricePedia (si veda l’articolo). Il rallentamento in atto influenza la domanda di materie prime, beni e componenti di base, determinando un allentamento della pressione sui prezzi, che è in corso per quelle materie prime quotate sui mercati finanziari.
Un esempio rilevante è dato dal prezzo dell’alluminio spot quotato al London Metal Exchange (LME), che a novembre registra una contrazione rispetto ad ottobre 2021, pari al -11%.
Il grafico che segue mostra l’andamento del prezzo giornaliero dell’alluminio spot, espresso in dollari per tonnellata.

Dati giornalieri Alluminio Spot, $/Ton
Dati giornalieri Alluminio Spot, $/Ton

Come si può osservare dal grafico, l’alluminio ha avuto una crescita molto forte nel corso del 2020, sostenuta dalla ripartenza della domanda di metalli (in primis da parte della Cina e successivamente anche da parte dell’Occidente) e dall’incapacità dell’offerta di farvi fronte in maniera relativamente tempestiva. Questo fattore nel corso dell’estate 2021 ha iniziato a stabilizzarsi, come visto precedentemente. Un altro fattore che influisce sull’andamento dei prezzi dell’alluminio è la componente energetica, che incide per circa il 40% sul totale del costo di produzione. Questo fattore ha sostenuto la crescita delle quotazioni che sono arrivate lo scorso 18 ottobre a 3180 dollari per tonnellata. Attualmente anche i prezzi dell’energia (si veda l'articolo) sono in una fase di stabilizzazione e ciò contribuisce ad allentare le tensioni sul prezzo del metallo, sebbene i prezzi rimangano ancora su livelli molto alti. Ad alleggerire le tensioni sul prezzo dell’alluminio nella prima metà di novembre, inoltre, ha contribuito anche l’annuncio da parte di alcuni produttori sull’aumento dell’offerta di alluminio nei prossimi mesi (si veda l'articolo).

L’andamento del prezzo sul mercato finanziario segna l’andamento dei prezzi anche sul mercato reale, rappresentati dai prezzi derivanti dalle dichiarazioni dei flussi di importazione dei paesi europei. Nel grafico che segue viene illustrata la dinamica dei prezzi mensili dell’alluminio sia di fonte finanziaria sia di fonte doganale, espressi in euro per tonnellata.

Confronto dati mensili, €/Ton

Il grafico mostra la chiara relazione tra i prezzi dell’alluminio di fonti diverse. Le variazioni dei prezzi osservati sul mercato finanziario, inoltre, si trasferiscono al prezzo doganale in maniera quasi istantanea.
Per questo motivo se la contrazione dei prezzi delle commodity sui mercati finanziari si rafforzerà nei prossimi mesi, è plausibile che l’effetto si trasferisca in modo quasi immediato anche ai prezzi sul mercato reale.

Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!

Visualizza le ultime newsletter Pricepedia