Scenario PricePedia di luglio 2024

Si conferma la debole dinamica crescente dei prezzi delle commodity industriali nel 2024

.

Previsioni Previsione

Lo Scenario PricePedia è stato aggiornato con le informazioni disponibili al 4 luglio 2024, e conferma la debolezza in questa fase della domanda mondiale di commodity. Sebbene prosegua il rallentamento dell'inflazione e lo scorso mese si sia verificato nell'Area Euro un primo abbassamento di 25 punti base dei tassi di politica monetaria, rimane comunque alta l'incertezza sul percorso che le diverse banche centrali intendono seguire. Un esempio di questa incertezza è testimoniato dai verbali dell'ultima riunione del consiglio direttivo della Federal Reserve americana pubblicati di recente (si veda Rimbalzo positivo dei prezzi finanziari delle commodity in cui si sottolinea la mancanza di una linea comune in seno al consiglio stesso. Ne consegue un aumento della probabilità che i tassi rimangano elevati più a lungo e ciò influisce negativamente sulla domanda di commodity, che non riesce a sostenere, almeno per il 2024, una nuova fase di crescita delle commodity.

Nel grafico che segue è riportato l'indice del ciclo industriale globale[1] elaborato da PricePedia, che rappresenta una proxy della domanda mondiale di commodity industriali.

Ciclo industriale globale, scenario luglio 2024

Nella media del 2024 il ciclo industriale è previsto mantenersi stabile sui medesimi valori del 2023. Rispetto ai livelli di dicembre 2023, a giugno 2024 si registra una dinamica dell'indice in crescita di quasi il +1%.
Il rafforzamento di tale dinamica è previsto nel 2025. Complessivamente a dicembre 2025, rispetto ai valori dello stesso mese del 2023, la crescita risulta pari al +3.4%, portando il ciclo sopra ai valori di metà 2022.

Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!

La previsione dei prezzi delle commodity

Alla debolezza del ciclo economico si unisce la fase di riassestamento dei mercati finanziari, dopo gli aumenti registrati a maggio 2024, sostenuti dall'anticipazione degli aumenti futuri dei prezzi delle commodity legate soprattutto alla transizione energetica e al cambiamento climatico.

Di seguito viene illustrata la tabella delle variazioni annue dei prezzi dei principali aggregati merceologici delle commodity (Industriali[2], Totale commodity[3], Energetici e Alimentari).

2023 2024 2025
I-Scenario PricePedia-Indice Totale Commodity (Europa) (Info al 4-07-2024) −18.51 −3.24 −1.61
I-Scenario PricePedia-Indice Industriali (Europa) (Info al 4-07-2024) −14.09 −2.51 +3.90
I-Scenario PricePedia-Indice Totale Energetici (Europa) (Info al 4-07-2024) −23.91 −4.58 −5.56
I-Scenario PricePedia-Indice Totale Alimentari (Europa) (Info al 4-07-2024) −3.62 +1.63 +0.26

In aggregato i prezzi delle commodity sono previsti in riduzione nel 2024 rispetto all'anno precedente del -3.2%, dopo il forte calo dell'ordine di circa -20 punti percentuali intervenuto nel 2023.
La componente dell'aggregato che registra la riduzione maggiore è data dall'indice degli Energetici, che nel 2024 è previsto in diminuzione del -4.6% rispetto al 2023. La dinamica di riduzione dei prezzi energetici si accentua nel corso del 2025 quando, in media d'anno, l'indice tende a registrare un -6%, rispetto alle quotazioni del 2024.

Dinamica opposta, invece, per le commodity Alimentari che chiudono il 2024 con una crescita di circa il +2% e un 2025 tendenzialmente stabile sugli elevati livelli di quest'anno . Per quanto riguarda le commodity industriali core il 2024 si chiude con una riduzione del -2.5% rispetto ai valori medi del 2023. Come però già riportato in , il trend decrescente dei prezzi si è arrestato nei mesi finali del 2023. A dicembre 2024 la crescita cumulata dei prezzi, rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, risulta infatti pari al +6.4%.

Indice aggregato dei prezzi delle commodity Industriali PricePedia, scenario luglio 2024
1. L'indice del ciclo industriale globale è costruito depurando la dinamica effettiva della produzione industriale dal suo trend. Poiché l'offerta di commodity tende a variare in funzione della attese di crescita economica di lungo periodo, mentre la domanda di commodity è maggiormente legata agli utilizzi congiunturali effettivi, l'indice del ciclo industriale globale tende a riprodurre le condizioni di tensione tra domanda e offerta sul mercato delle commodity: quando aumenta, significa che la domanda di commodity aumenta più dell'offerta; viceversa quando diminuisce.
2. L'indice PricePedia Industriali risulta dall'aggregazione degli indici relativi alle seguenti categorie merceologiche: Ferrosi, Non Ferrosi, Legno e Carta, Chimica: Specialty, Chimici Organici, Chimici Inorganici, Plastiche ed Elastomeri e Fibre Tessili.
3. L'indice PricePedia Totale Commodity risulta dall'aggregazione degli indici relativi alle commodity industriali, alimentari ed energetiche.

Pasquale Marzano

Economista e data scientist. In PricePedia si occupa di analisi dei mercati delle commodity, modelli di previsione dei prezzi delle materie prime e gestione delle banche dati di riferimento.