Settimana di incertezza sui mercati energetici

Quali prezzi hanno registrato petrolio, gas naturale e carbone?

.

Energetici Petrolio Gas Naturale Carbone Analisi settimanale energetici

Altra settimana di incertezza per i mercati energetici.
Alla chiusura di venerdì 25 marzo il Brent ha raggiunto il prezzo di 120.7 $ al barile (12.7 $), il WTI il prezzo di 113.9 $ al barile (9.2 $), mentre l’Oman/Dubai ha raggiunto i 113.4 $ al barile (11.4 $).

Grafico 1: Andamento prezzo del petrolio
Andamento prezzo del petrolio

Il mercato del greggio si avvia verso un'altra settimana di instabilità, a causa da un lato dalla guerra in corso tra Russia e Ucraina, e dall'altro dall’espansione dei blocchi legati alla pandemia da coronavirus in Cina, che potrebbe minarne la domanda.
L'invasione ha gettato nel caos il mercato petrolifero, dato che molte società hanno smesso di acquistare petrolio dalla Russia, provocando, a causa della minor offerta sul mercato, un aumento dei prezzi. Gli acquirenti di tutto il mondo stanno quindi cercando di procurarsi il petrolio ovunque sia possibile, in particolare dagli Stati Uniti dove le esportazioni sono aumentate nelle ultime settimane: i barili di petrolio statunitense che di norma sono destinanti all'hub di stoccaggio in Oklahoma1 vengono invece venduti. Secondo i dati del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, le esportazioni di greggio statunitensi sono salite a 3.8 milioni di barili al giorno per la settimana del 18 marzo, mentre le scorte in Oklaoma hanno toccato il livello di 25.2 milioni di barili, di poco superiore al minimo degli ultimi quattro anni raggiunto il 4 marzo (22.2 milioni. Fonte: EIA).
Gli analisti petroliferi ritengono che il mercato farà fatica a trovare un'offerta sufficiente nei prossimi mesi poiché le esportazioni russe provocheranno un buco di circa 2 milioni di barili al giorno. Per tale motivo, l'amministrazione Biden sta valutando un altro rilascio di petrolio dalla Strategic Petroleum Reserve che potrebbe essere maggiore della vendita di 30 milioni di barili all'inizio di questo mese. In totale, gli Stati Uniti e altri membri dell'IEA hanno liberato circa 60 milioni di barili dalle riserve.
Gli Stati Uniti inoltre lavoreranno per fornire 15 miliardi di metri cubi di gas naturale liquefatto (GNL) all'Unione Europea per aiutarla a ridurre al minimo la dipendenza dalle forniture energetiche russe. I prezzi del gas naturale hanno segnalato lievi oscillazioni rispetto alla scorsa settimana1:

  • TTF Olanda 101.3 €/MWh (-3.8 €/MWh)
  • NPB Regno Unito 97.9 €/MWh (-3.2 €/MWh)
  • PSV Italia 111.7 €/MWh (8.2 €/Mwh)
  • JKM Asia 106.8 €/MWh (-3.2 €/Mwh)
  • HenryHub USA 17.5 €/MWh (2.2 €/Mwh)

Grafico 2: Andamento prezzo del gas naturale TTF e confronto con tra i mercati finanziari



L'obiettivo dell'UE è di ridurre la propria dipendenza dal gas russo di due terzi e porre fine a tutte le importazioni russe di combustibili fossili entro il 2027. La Commissione europea lavorerà con i paesi dell'UE per garantire che siano in grado di ricevere circa 50 miliardi di metri cubi di gas naturale liquefatto in più fino almeno al 2030 dagli Stati Uniti.
Le preoccupazioni per la sicurezza dell'approvvigionamento però si sono rafforzate questa settimana dopo che la Russia ha ordinato il passaggio ai rubli dei pagamenti dei contratti di gas, aumentando il rischio di una stretta dell'offerta e prezzi ancora più alti.
Infine, per quanto riguarda il prezzo spot del carbone termico venerdì 25 ha registrato un livello di 247.6 €/Ton, ossia un aumento di 16.8 €/Ton rispetto alla settimana precedente.

Grafico 3: Andamento prezzo del carbone termico Europa


Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!

Visualizza le ultime newsletter Pricepedia

1. Cushing - Oklahoma, noto colloquialmente come il crocevia dell'industria petrolifera, è il luogo in cui prendono in consegna i titolari di contratti futures US West Texas Intermediate. Rappresenta lo snodo chiave per il mercato globale del petrolio greggio, con quasi due dozzine di oleodotti e 20 terminali di stoccaggio.
2. Il prezzo del gas naturale nei diversi mercati finanziari fa riferimento al prezzo registrato venerdì 25 marzo 2022. Il valore in parentesi indica la differenza con il prezzo registrato il venerdì precedente.