Gli effetti delle politiche commerciali internazionali sui prezzi dell’acciaio

In Europa continua l’ascesa dei prezzi dell’acciaio mentre in Cina si potrebbe essere vicini a una conclusione

.

Ferrosi HRC Congiuntura

A partire da settembre 2020 la quotazione dei coils laminati a caldo al Chicago Mercantile Exchange (CME), riferimento finanziario dei metalli ferrosi in Occidente, ha iniziato a registrare dei forti rialzi. Queste tensioni tuttora perdurano e rispetto a giugno 2021 il valore è aumentato del +10%, mentre rispetto a luglio 2020 del +250% (fonte: DailyDataLab). Attualmente i coils sono trattati a 1500 euro alla tonnellata, il massimo storico.
La dinamica fortemente rialzista dei coils laminati a caldo sul mercato americano ha anticipato di uno/due periodi gli intensi aumenti del quarto trimestre 2020 sul mercato europeo. Ad oggi i prezzi europei dei coils continuano a registrare incrementi, battendo i massimi di ottobre 2008.

Vuoi restare aggiornato sull’andamento dei mercati delle commodity?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter PricePedia!

Visualizza le ultime newsletter Pricepedia

In generale questa dinamica sta caratterizzando tutti i prodotti piani sul mercato europeo. Il seguente grafico riporta il prezzo in euro per tonnellata dei coils laminati laminati a caldo, a freddo e dei piatti laminati a caldo e a freddo1.

Grafico 1: Andamento prezzo acciaio piano europeo
Andamento prezzo acciaio piano europeo

Dal grafico emerge che i coils laminati a caldo e a freddo hanno registrato gli aumenti più significativi: nel 2021 i valori sono cresciuti del +60% e +40% e a luglio si attestano sui livelli massimi pari a 790 e 816 euro alla tonnellata. Per quanto riguarda i piatti, nel 2021 sono aumentati circa del +35% ed ad oggi il valore dei piatti laminati a freddo è pari a 952 euro alla tonnellata mentre per quelli a caldi è pari a 785 euro alla tonnellata2.

La stessa dinamica rialzista sembra riguardare i prodotti lunghi, seppure i prezzi sono aumentati con un’intensità leggermente inferiore. Il grafico che segue riporta la dinamica dei tondini, blumi, billette, barre a sezione rettangolare e circolare.

Grafico 2: Andamento prezzo acciaio lungo europeo
Andamento prezzo acciaio piano europeo

Ad eccezione delle billette, che hanno raggiunto il massimo storico nel 2021 pari 656 euro alla tonnellata, i restanti prodotti lunghi si attestano su valori al di sotto dei massimi del 2008, nonostante la significativa crescita nel corso dell’anno. In sette mesi le barre a sezione rettangolare e circolare sono aumentate del +42% e del +21% con valori attuali pari 773 e 762 euro alla tonnellate. I blumi e tondini sono negoziati a 543 e 590 euro alla tonnellata, con incrementi nel +27%.

Sul mercato europeo i prezzi, quindi, continuano a segnalare significativi aumenti, a fronte invece di un rallentamento dei prezzi sul mercato cinese. I grafici che seguono riportano i prodotti lunghi e piani rilevati sul mercato cinese.

Andamento prezzo acciaio piano cinese
Andamento prezzo acciaio piano cinese
Andamento prezzo acciaio lungo cinese
Andamento prezzo acciaio lungo cinese

A giugno i prezzi cinesi hanno registrato una caduta rispetto a maggio mentre a luglio solo un rallentamento rispetto al mese precedente; benché i valori si attestino ancora su livelli di massimo storico.
A luglio i valori dei prodotti piani cinesi sono su livelli leggermente inferiori rispetto agli europei: i coils laminati a caldo e a freddo cinesi si attestano rispettivamente a 751 e 808 euro alla tonnellata, i piatti di acciai dolci e i profilati ad H a 696 e 619 euro alla tonnellata. Infine i tondini sono negoziati a 650 euro alla tonnellata, un valore superiore alla media europea.

Il rallentamento dell’acciaio cinese potrebbe essere spiegato dall’annuncio delle tariffe che il governo intende imporre all’export di acciaio domestico, una misura volta alla salvaguardia del sistema produttivo. Un dazio alle esportazioni di acciaio implica un aumento dell’offerta locale e quindi una riduzione del prezzo.
Una politica diametralmente opposta alla linea europea, che invece ha rinnovato le misure che mirano a ridurre l'import dell'acciaio extra-europeo. Questa misura ha l’effetto di esacerbare la scarsità di offerta sul mercato comunitario.
Questa politica potrebbe, però, rientrare nell’obiettivo dell’Unione Europea di una prossima transizione verde: la concentrazione dell’offerta in mano a pochi produttori potrebbe garantire delle marginalità più elevate, dovute a logiche di cartello, quindi prezzi più elevati, per la riconversione verde degli impianti.

(1) Questa è una selezione dei prodotti piani presenti in PricePedia, al seguente link la lista completa dei materiali ferrosi.
(2) L’aggiornamento PricePedia con i prezzi di luglio avverrà la prossima settimana, questa è un’anticipazione dati gli eccezionali aumenti sul mercato dei metalli ferrosi.