Prezzo del biodiesel: un’analisi econometrica

Il biocombustibile tra effetti di sostituzione ed effetti di costo

.

Alimentari Energetici Determinanti dei prezzi

I biocombustibili rappresentano un’alternativa ecologica ai combustibili fossili. Si definiscono bio tutti quei combustibili che derivano dalla biomassa, materiale organico che comprende anche grassi animali e vegetali. In particolare, il trattamento di oli vegetali, quali ad esempio l’olio di semi di soia, di girasole, di palma e più comunemente di colza, che vengono combinati con alcol, produce il biodiesel1, combustibile non tossico e biodegradabile, che può sia sostituire il diesel proveniente dai combustibili fossili che essere utilizzato in combinazione con esso.
Proprio per le sue proprietà ecologiche, il biodiesel risulta una commodity rilevante al fine della conversione green che i paesi dovranno attuare nel corso dei prossimi anni. A tal fine può essere utile analizzare i fattori che ne determinano il prezzo.

Relazione con gli oli vegetali

Gli oli vegetali rappresentano la principale materia prima nella produzione del biodiesel ed è quindi plausibile attendersi che i prezzi abbiano un andamento molto simile.
Il grafico che segue mostra la dinamica delle serie storiche dei prezzi di alcuni oli vegetali (olio di semi di soia spot e olio di girasole) e del biodiesel, espressi in euro per tonnellata. Le serie sono state trasformate in indice per permettere una migliore confrontabilità.

Confronto dati mensili, Indici in € (2017 = 100)

Il grafico mostra la dinamica comune che lega il prezzo degli oli a quello del biodiesel. Nonostante la maggiore volatilità degli oli vegetali, l’andamento del biodiesel tende ad allinearsi a quello delle altre due serie di prezzo. Ciò è testimoniato anche dalla correlazione tra il biodiesel e gli oli vegetali, pari a 0.71 nel caso dell’olio di semi di soia e a 0.76 nel caso dell’olio di girasole.
Nell’ultimo anno, la dinamica del biodiesel sembra avere più punti in comune con quella dell’olio di girasole che con quella dell’olio di soia. Quest’ultimo, infatti, da gennaio 2020 è cresciuto del +7.5%, mentre l’olio di girasole ha perso il -3%. Ancora più negativa la caduta del biodiesel, pari al -9%.
Essendo un’alternativa al combustibile derivato dal petrolio, è possibile attendersi che esista un legame tra il prezzo del biodiesel e quello del diesel. Essendo beni sostituti, quando il prezzo di uno crolla, il prezzo dell’altro dovrà plausibilmente diminuire. In quest’ottica, la diminuzione del prezzo del biodiesel potrebbe essere vista in relazione alla caduta registrata dal gasolio a dicembre 2020 (-30% rispetto a inizio anno).

Analisi econometrica

Al fine di verificare l’importanza dell’effetto dei costi e dell’effetto che i beni sostituti hanno sul prezzo del biodiesel, è stata condotta un’analisi econometrica che identifica i contributi alle variazioni di prezzo del biocombustibile.
Per l’effetto costi, è stato costruito un indicatore composto dai prezzi di olio di canola, di palma, di semi di soia e girasole. Per l’effetto di sostituzione, invece, è stato utilizzato il prezzo del gasolio spot quotato al CME.
I risultati della stima indicano una elasticità del prezzo del biodiesel alle variazioni di prezzo degli oli e del gasolio rispettivamente pari a 0.5 e 0.1. Un aumento del 10% degli oli si traduce in un aumento del 5% del biodiesel, mentre un pari aumento del gasolio ha un effetto di solo l’1%.
Dall’analisi effettuata, dunque, risulta come il prezzo del biodiesel segua nel lungo periodo principalmente la dinamica dei prezzi degli oli vegetali. Tra le determinanti del prezzo del biocombustibile, però, è necessario considerare anche il prezzo di beni sostituti, come il gasolio, che può determinare, soprattutto nel breve periodo, variazioni di prezzo significative, data la maggior variabilità di quest'ultimo.
Questo è il caso di quanto successo, ad esempio, nel 2020, come risulta dal grafico che segue, in cui vengono illustrati i contributi delle determinanti.

Contributi alla variazione del prezzo del biodiesel
Contributi alla variazione del prezzo del biodiesel

In molti mesi (marzo, aprile, maggio e ottobre), l’effetto di sostituzione con il prezzo del gasolio è stata la determinante principale delle variazioni registrate dal prezzo del biodiesel.
Nei prossimi mesi, è probabile un aumento del prezzo del biodiesel quale effetto degli aumenti dei prezzi degli oli vegetali della seconda parte del 2020, non ancora assorbiti dal prezzo del biocombustibile.


(1) Il biodiesel viene prodotto attraverso il processo chimico, detto di transesterificazione.